Quenelle di gnocchi di zucca su fonduta di taleggio.

Ingredienti:

  • Zucca mantovana 500 g
  • Patate rosse 350 g
  • Farina 00 150 g
  • Fecola di patate 50 g
  • Uova (1 medio) 57 g
  • Sale fino 3 g
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Noce moscata 1 pizzico

Fare gli gnocchi di zucca non è troppo complicato. L’occorrente necessario per l’impasto sono una zucca buona e delle patate. Innanzi tutto si sbuccia e si cuoce. Le patate vanno fatte bollire con un po’ di sale, la zucca va tagliata a listarelle e poi passata al forno. In questo modo perde un po’ di acqua e si rapprende facilitando poi la seconda parte della preparazione degli gnocchi.

Il tutto deve essere bello morbido per poi poter raggiungere le condizioni ideali per fare l’impasto.

Una volta che tutto è cotto, con uno schiaccia patate si uniscono le verdure alla farina e alla fecola di patate.

Aggiungere un uovo mentre si ammalgama bene il tutto. Non temete di sporcarvi le mani, impastate con vigore.

Risulterà quasi una crema, molto appiccicosa, non tentate di renderla più maneggevole aggiungendo più della farina necessaria, perché il piatto perderebbe il gusto dato che il sapore della farina coprirebbe quello della zucca.

Fate riposare l’impasto che diventerà più compatto.

Una volta finito il momento di riposo:

fate bollire l’acqua e salatela. Con l’impasto fate delle piccole “quenelle”.

Le “quenelle” si creano giocando con due cucchiai: si raccoglie con il primo cucchiaio un po’ di composto, con il secondo (con un movimento secco) si raccoglie dal lato superiore del cucchiaio il contenuto del primo cucchiaio e poi di nuovo, stesso procedimento con il primo cucchiaio. Gli gnocchi assumeranno una forma ovale e saranno tutti uniformi. (Gli insegnamenti di Masterchef entrano nelle case comuni).

Lasciate le “quenelle” nell’acqua bollente fino a quando salgono in superficie e sono pronte per essere mangiate.

Aggiungete un sugo a vostro piacimento, sono buone anche con semplice olio e grana.

Noi ci abbiamo messo della fonduta di taleggio e della ricotta affumicata.

Ottimi anche gli gnocchi del giorno dopo. L’importante è conservarli bene in freezer. Una volta scongelati basta aggiungere un po’ d’olio e metterli in forno e lasciarli gratinare; la crosta croccante rende ancora più delizioso il dolce sapore della zucca.

Cloe

Articoli

, QUENELLE DI ZUCCA, Vicky's

COSA SUCCEDE QUANDO UN PRODOTTO NON SERVE PIÙ?

Il fine di un’economia circolare è cercare un modo efficiente e sostenibile per dare vita ai rifiuti. La differenziazione inizia in casa nostra separando i rifiuti nei bidoni giusti, poi è essenziale che essi vengano lavorati. Il primo anello della catena virtuosa di...

, QUENELLE DI ZUCCA, Vicky's

IL CONAI, IL CONTRIBUTO AMBIENTALE E LA GUIDA ALLE AZIENDE

Il Conai è il COnsorzio NAzionale Imballaggi che opera al fine di facilitare l’adeguamento delle imprese italiane alle richieste dell’Unione Europea di sostenibilità ambientale attraverso l’imposizione di determinati limiti (di spreco) e obiettivi (di riciclo e...

, QUENELLE DI ZUCCA, Vicky's

FARE NATALE NONOSTANTE IL COVID

  Il vocabolo “ambiente” viene accorpato molto spesso al concetto di “natura”, ma fin dai tempi di Galileo Galilei si usa per indicare lo spazio in cui una persona o un oggetto giace. Lo spazio intorno al quale ci si relaziona. Ognuno ha un proprio angolino del...